IL PORTALE DEI TORNEI ESTIVI DI BEACH VOLLEY, BEACH SOCCER, BEACH RUGBY, CALCIO A5, RITIRI DI BASKET, RITIRI DI VOLLEY, SPORT E DIVERTIMENTO, MARE E SPORT  
 
 
Benvenuti nella località di Viareggio
 

"O Viareggio più bella dell'oriente che nell'immacolata celeste delle tue sere esali l'acuto profumo dell'oleandro in te son nato in te spero morire. E lacerino trombe l'aria, solenni e motteggiatrici, quel dopo pranzo di malinconia pensierosa che trasporteanno al cimitero l'unico poeta ". La città che fu di Lorenzo Viani, Giacomo Puccini e Mario Tobino propone un panorama unico nel suo genere tra pinete, colline, il lago di Massaciuccoli, le Alpi Apuane, il porto turistico, i cantieri navali ed una passeggiata di tre chilometri caratterizzata da attività commerciali, teatri, cinema e dove in inverno si svolge il Carnevale d'Italia. Un tempo, la zona su cui emerge ora la città, era occupata dal mare con entroterra costituito da grandi ed estese paludi. Nel 1117 venne costruito un castello in miniatura. Il simbolo della città e fulcro della storia di Viareggio è la Torre di Matilde, costruita dal Senato di Lucca nel 1550. Nel 1601 Viareggio, già centro abitato, fu dichiarato portofranco e, nel 1617, divenne capoluogo della Vicaria del Litorale. La nascita dei primi bagni risale intorno al 1823. A Maria Luisa di Borbone si deve il tracciato del Viale dei Tigli che le permetteva di raggiungere il centro dalla propria villa situata nella pineta di levante. E’ proprio in questo periodo che inizia la attività turistica a Viareggio. Sono numerosi anche gli uomini di cultura che hanno soggiornato nella zona: il poeta Percy B. Shelley e Lord Byron, Manzoni, Puccini, D’Annunzio. La Passeggiata è la vetrina di Viareggio: un grande viale di oltre 3 km che costeggia il mare decorato dalle architetture liberty, dal Bagno Balena al Caffè  Margherita, dove amava sedersi Giacomo Puccini. Di aspetto moderno, Viareggio è ormai da molto tempo un rinomato centro turistico, con spiagge e strutture di ricezione di lunga tradizione, tanto da meritare l'appellativo di Perla del Tirreno. Dal 1873 la più grande manifestazione folcloristica. La prima sfilata di carrozze addobbate a festa nella storica Via Regia, nel cuore della città vecchia, è datata 1873. Fu la prima edizione del grande spettacolo che è oggi il Carnevale di Viareggio. L’idea di una sfilata per festeggiare il Carnevale sbocciò tra i giovani della Viareggio bene di allora che frequentavano il caffè del Casinò. Era il 24 febbraio 1873; il giorno di Martedì Grasso. Da quel primo nucleo si è sviluppato il Carnevale di Viareggio così come oggi è conosciuto: evento spettacolare tra i più belli e grandiosi del mondo. La fama del Corso Mascherato di Viareggio è cresciuta di pari passo con la crescita delle dimensioni dei carri allegorici. Sul finire del secolo comparvero in sfilata i carri trionfali, monumenti costruiti in legno, scagliola e juta, modellati da scultori locali ed allestiti da carpentieri e fabbri che in Darsena lavoravano nei cantieri navali. Grazie al trasferimento del circuito delle sfilate dalla Via Regia alla Passeggiata a mare, all'inizio del Novecento, lo spettacolo del Carnevale di Viareggio poté godere di un palcoscenico straordinario, quanto spazioso che stimolò la fantasia e la creatività dei Maestri carristi.  Neppure la prima guerra mondiale riuscì a distruggere la manifestazione. Che si fermò, ma poi riprese i suoi festeggiamenti.

 
 
 
EVENTOURS s.r.l.
The Sport Direction
Via Antonio Fratti, 156
55040 VIAREGGIO (LU)
Tel.: 0584.1640198
Fax: 0584.1640199
info@eventours.it